Pagina:Nicola Roncalli - Necrologia del cavaliere Antonio Coppi, 1870.djvu/27


CELEBRANDOSI IN SAN QUIRICO
CORDIALISSIME E DECOROSISSIME ESEQUIE
AD ANTONIO COPPI
GIÀ CAVALIERE DI MERITO
PERCHÈ VALENTE ARCHEOLOGO
CULTORE DI STUDII AGRARII E STORIOGRAFO
il suo vecchio amico e collega tiberino
francesco spada1


Mentr’io veniavi asterso al sacro fonte,
     Questo tempio echeggiò de’ miei vagiti:
     Sei volte dodici anni indi compiti,
     Mesto vi torno e con dimessa fronte.

Or tu, scrittor d’opre onorate e conte
     Che a pianger sul tuo fèretro m’inviti,
     Ve’ fra color che più ti fur graditi
     S’io lagrime veraci ho per te pronte!

Tu de’ gravi anni tuoi cedesti al pondo:
     Io de’ men gravi miei stanco mi sento,
     E presso a dar l’estremo vale al mondo...

Forse pochi altri dì, forse un momento
     Agguaglieran tra noi primo e secondo,
     Siccome foglie che rapisce il vento!!

  1. F. Spada fu battezzato nella medesima chiesa pressoché allo spirare dei 1797.