Apri il menu principale

Pagina:Neera - Il libro di mio figlio.djvu/92

84 il libro di mio figlio


ficare, ecco l’ideale della vita per una tempra salda e gentile.

Si trovano nella storia, vediamo intorno a noi qualche bella figura che non è precisamente il primo dei poeti, nè il più filantropo degli uomini, che non ha inventato una religione e non è morto d’amore; ma possiede il germe di tutti questi sentimenti che fanno di lui il più simpatico degli uomini celebri o il più amato dei nostri amici, quello a cui istintivamente vorremmo assomigliare.


Poche parole ti dirò a proposito della religione. Essa è un sentimento, non una pratica. Se tu senti, credi. Se la voce divina non giunge a te, non negare per questo, non irridere. Cercala sotto altre manifestazioni. In ogni forma dell’ideale Dio esiste.

Ma, te ne prego, figlio mio, non tentare