Apri il menu principale

Pagina:Neera - Il libro di mio figlio.djvu/59


il libro di mio figlio 51


nella nostra società raffinata, l’integrità del carattere possa bastare a rendere accetta una persona triviale. È indispensabile un po’ di amabilità, perchè se le persone intelligenti potrebbero stimarti egualmente anche se privo di quella, il numero infinito dei vani, dei poveri di spirito, dei cervelli limitati, non te la perdonerebbero mai.

M’aspetto questa interruzione: «Che importa a me di costoro?»

Niente, lo so. Ma se puoi fare a meno del loro giudizio, essi sono troppo numerosi perchè non ti possa occorrere talvolta l’opera loro. Non dunque come giudici, ma come strumenti li terrai amici anche costoro; e non per far piacere ad essi, ma per evitare dispiaceri inutili a te ed a’ tuoi cari, darai loro equo tributo di benevolenza.