Apri il menu principale

Pagina:Neera - Il libro di mio figlio.djvu/119


il libro di mio figlio 111


rano la santità delle memorie, anche quando il tempio cade in rovina.

Ed ora va, figlio mio, affronta questa rude battaglia che è la vita, seriamente e serenamente.

Io non potrò accompagnarti fino all’ultimo, ma queste pagine che racchiudono tutta l’anima mia non si disgiungano mai da te.

Nell’ora della tristezza, dello sconforto, del dubbio, quando vorresti vedere aperto davanti l’occhio amoroso di tua madre e sentire la sua mano sulla tua fronte, cercami qui, chiamami, io ti guarderò e ti parlerò ancora in questo libro, dettato per te dal più grande degli amori.

fine.