Apri il menu principale

Pagina:Neera - Il libro di mio figlio.djvu/114

106 il libro di mio figlio


dono tante persone che giunte al termine della vita, trovano di non aver fatto nulla e riportano intatto alla natura il loro bagaglio di intelligenza, d’affetto e d’operosità: soldati che tornano dalla guerra senza aver sparato una cartuccia, viaggiatori che non scesero mai di cocchio.

Costoro sono atomi passivi nella grande economia della natura.

Il cardinale di Richelieu, che aveva così fine intelletto politico, soleva dire: «Io e il tempo contro altri due, chiunque essi sieno!»

Ciò è dare senza dubbio un gran valore al tempo ed a sè stesso.

Ma appunto sopra questi due valori si appoggia tutto l’edificio delle conquiste umane.