Apri il menu principale

Pagina:Neera - Il libro di mio figlio.djvu/105


il libro di mio figlio 97

Sentirai molti giovinastri lagnarsi che la società li ha demoralizzati, che nella conoscenza del mondo hanno lasciato ogni ideale, che gli uomini colla loro ipocrisia, colla loro sensualità hanno colpa se essi pure sono diventati ipocriti e bruti.

Non è vero! Costoro si corruppero perchè il germe della corruzione era in loro; perchè non avevano precisione di scopo, nè saldezza di propositi, nè elevatezza di fede.

Chi è forte può perdere la fede in un dato ideale, ma sa crearne un’altra. La modificazione dell’ideale primitivo è anzi quasi necessaria perchè solo l’esperienza del vero mette le basi a un saldo ideale; e il vero lo si acquista, non si eredita.

La conoscenza del mondo li ha demoralizzati? Ma forse Socrate non avrà mai conosciuto il mondo, e Demostene, e Cicerone,