Pagina:Neera - Duello d'anime, Milano, Treves, 1911.djvu/83


della protezione ; quel gesto quasi di difesa che le donne conoscono così bene, sieno esse madri od amanti. Ogni oggetto appartenente a Filippo, toccato da Filippo, vestiva per la sua anima religiosa il significato mistico che hanno agli occhi dei fedeli gli arredi del tempio.

In tale condizione dello spirito la sua calma si rafforzava con un soffio di ottimismo elevato dove l’istinto sicuro dell’idealista le veniva rivelando l’intima. bellezza che si nasconde in ogni sofferenza umana.

E poichè la più piccola gioia bastava a sostenere il suo ardore, si commosse riconoscendo un nastrino azzurro che ella teneva al collo la sera innanzi appeso con una certa grazia sulla cornice del quadro che fronteggiava il letto. Ne afferrò i capi, li allacciò, e fermandoli con uno stretto nodo le parve di fermare per sempre con essi il ricordo dell’ora in cui Filippo le aveva detto di amarla.

Quando sarebbe rientrato Filippo ?

Inconsciamente era questa la domanda che si rivolgeva Minna mentre andava e veniva per la casa. E che cosa vi sarebbe