Pagina:Neera - Duello d'anime, Milano, Treves, 1911.djvu/310


— E’ morto giovane?

— Sì, abbastanza giovane ; ammogliato però.

— Oh ! la fortunata !

- Fortunata davvero.

— E meritevole’?

— Non credo. Una donna da nulla ; crestaia, sarta o giù di lì. Solita storia che se c’è un uomo di valore va ad annegare in un cucchiaio d’acqua.

Continuava ad affluire gente dal cancello del cimitero; si formavano dei gruppi; qualcuno ammirava i monumenti nuovi, altri godeva semplicemente l’ incanto della magnifica giornata primaverile.

— Dov’ è il posto? - chiese ad un guardiano uno che non aveva. pratica del luogo.

Il guardiano non ebbe bisogno di chiedere quale posto perchè la cerimonia dell’ inaugurazione era stata annunciata su tutti i giornali e solo tendendo la mano additò da lungi lo spazio dove sorgeva, coperto ancora, il busto dedicato alla memoria di Filippo Cònsolo.

Già le rappresentanze arrivavano; la rappresentanza del Municipio, quella del Prefetto,