Pagina:Neera - Conchiglie, Roma, Voghera, 1905.djvu/28

28 un giorno di nozze


Battista abituato al linguaggio del compare, non fece caso neppure di questo secondo: asino. È il suo carattere — pensava — ognuno abbiamo i nostri difetti. Anzi, per non irritarlo maggiormente, con tono conciliativo, soggiunse:

— Si potrebbe entrare un momento dal signor ragioniere Brambilla?

— Che?!

— Domando se è permesso, se non disturberei a entrare un momento dal signor Cesarino Brambilla.

— Tu conosci questa gente adesso? Ti fai amico dei signori? Ih! Ih! Non me lo sarei mai immaginato.

— È da quando sono nato che conosco il signor Cesarino Siamo dello stesso paese.