Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 1-1752.djvu/68


Del Paraguai. 57

Del Par a. g u a i 57 Città . Quello di Cordova nel Tùciunan , che è H più florido e numerofo de gli altri, perchè ha Noviziato, ed Università, pochi fuggetti può forominiftrare al biffano,'trovandolifirièratofet¬ tunta Popolazioni dipendenti Aal governò di quel-: la Città , le quali u ftendono fino a mille ed ot¬ tocento miglia nel paefe. , ' • Non minore impedimento reca alla converfioa de gl’indiani la fcandalofa;vita de gli ftefli Cri- Alani. Al certo la Pietà è un dì que’ pregi, de* Suali l e con ragione, -fi può gloriar la Nazione palmola ; ma di tanti d’ effi , che vanno all* America, ben pochi fon quelli , che rifplendano per l’eferoplarità de’ coftumi , e colà fi portino per diventarvi fanti. Egli altri, i quali da gran tempo fl truovano abituati' selle Città America¬ ne , non fan già l’onore , che fi dovrebbe alla nobiiiffima Religione di Crifto . Non riferirò io qui ciò, che intorno a i lor coftumi rapportano’ le penne d-alcuni Viaggiatori forfè a|paffionate, forfè mentitrici, ma quello, di che ci afficurano gli fteffi Miflionarj , e i Libri Rampati nella medefiraa Città di Madrid. Abbondano certamen¬ te anche nell’America fra i dominanti Spagnuo¬ li peifone veramente pie éd efemplari ; ma nè pur-Vi mancano l’; altre , che dall’ Intereffe , dai Lutto ecceffivo, e dalle Sovèrchie comodità e de¬ lizie fi lafciano rapire alla eorruzion de*coftumi, di modo che nell’efteriore Sembra bensì Dio ben’ ivi fervito, ma meno che in altri paefi della Cri- ftianità fi truova offervato ciò eh’ egli comanda. Dall’un canto l’ignoranza, e dall’altro ringhi^' ftizia, l’orgoglio, la Sete dell’oro, l’incontinen¬ za , ed altre magagne deformano non poco il vol¬ to della Santa Religione in quelle parti. Intanto han commerzio colle flette Città Criftiane i con¬ fi-