Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 1-1752.djvu/309

arcq, perchè fioccata fa freccia , ancorché ìfo-iofe* to acqua il pefie, fa patta; e così ferite viene a gala ròlfa freccia , e lo prendono, Vi fono aUP° - ra molti Lupi marini , come .nel Rio della .Pfa¬ ta', ed oltre a quefti varj Porci marini che pjbfa-- mano CopigUfl da una forra d’erba, die mai*gja- no in terra . Sono «vidi/lìmi fai bifiotto, e fi ad- dimettiamo prettittimo , come fa provai cena, due, di tal maniera che diventano impertinenti • Le fpiaggie dall’ una parte all? altra per lo piò fono un contìnuo bofco o di Palme , o 4’ altri Alberi differenti da i nofiri , fa' maggior pnrte. de’quali mantengono tutto, l’anno le loro figlie. Sopra quefti fi veggono di tanto in tanto bellif- fimi uccelli,^grandi e piccioli Ai varicolori; ohe farebbe lunga cofa il defcriv.erh, tr*’quali, nonr dimeni uno è lìngofare per fa fua pjccfalezza , mentre appena giugnerà alla metà; d* un Reati¬ no, e tutto di color verde dorato, come lepiu- nje del Pavone*. Sta femore in aria ( almeno di giorno ) .e fi pafce de’ fili fiori de gii alberi , i quali va fucciapdo, roantenendofi fempre in aria, e battendo l’ali. Gtf Spagnuoli molte vofae ne inviano a Spagna per rarità nejle lettere, perché per corpo così picciolo non occupa fi no» pò» chiffimo fito , e quantunque morto non perde le bue belliffime piume. 1 Pappagalli poi di varie fpecie fono mpltiffyni. Fra gli ammali terreftfi •» che frequentano que’ bofehi, oltre a i Cinghiali, de’quafi due fole Balfe in un .dopo pranfo coq puri pali ne ammazzarono trentacmque , ed ol¬ tre a i Cervi e Caprioli, i- più frequentati fono le Tigri, le quali molte- volte fe ne Hanno a fe¬ dere nella fpiaggia mirando lefialfe che paffano. Sono .quelle di grandezza e ferocità maggiori di quelle dell’ Affrica. Quanto alla grandezza dirò