Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 1-1752.djvu/127

116 Il Cristianesimo Felice

e tali azioni fin peccati contro l' Oneft'a , contro la Carka, quando fappidm di cèrto, che alcuni Spagnuo¬ li, benìhe Criftiani, le commettono a man fafvaì Fi¬ gliuòli miei, rispondeva il Padre, non vi fi dndal¬ tro , fi non che quella Dottrina , che ìnfigniamo a voi, e che vien da Dio, la predichiamo anche àSpa- ?' nuoti, e non Spagnuoli. S’ejft non f ojjervano dlTri- unal di Dio la pagheran caro . OJJervatela voi, fi vi preme di non perder t anime voftre in eterno ; e così avrete più giudizio di loro. Per quello motivo Spezialmente , cioè perchè non fi corrompano i coftumi de’buoni coll’efempio de’cattivi , e per altri riguardi ancora , hanno ottenuto i Gefuirj dalla Pietà de i Re Cattolici un divieto a gli Spagnuoli, e a gli altri- Europei , di mettere H piede in quelle Riduzioni , fe non è per neceflì- tà di paflaggio, a riferva de’Vefcovi, e lor Vi¬ sitatori, e de’ Governatori della Provincia . Che fe colà capita un’Europeo, tofto gli fi metteai fianchi Sotto Specie d’onore qualche faviòIndia¬ to, che il tenga in dovere, e Sappia accommia¬ tarlo con buona 'grazia il più predo poflibile . Quella pertanto è una delle principali cagioni , per le quali nelle Riduzioni del Paragui, lonta¬ ne da gli occhi ed efempli d’ elfi Europei , fio¬ risce più che altrove 1|innocenza, e l’offervan- za de comandamenti di Dio , non avendo elfi chi li diftolga co i cattivi efempli dalbuoncam- mino , e mantenendo quella prima forma , che gli han data i piiffimi lor Miffionarj. Per la ftef- ja ragione noi ofTerviam Sovente ne* contadini Cattolici delle Provincie Europee una pari lode- vol Semplicità di coftumi , il Timor h Dio , 1" abbonimento a i peccati , perchè non iftà loro davanti 1’ efempio Scandaloso de’ mali Criftiani delle Città, nè conversano co i cattivi ; oltre di t