Pagina:Monete dei romani pontefici avanti il mille.djvu/92


83

che da vari anni lo devastavano colle loro scorrerie, se ne ritornò in Borgogna; allora vari vescovi e primati di quello stato invitarono a venirne prendere la corona Ugo conte di Provenza, il quale presto giunto a Milano, vi fa nel 926 incoronato re. Essendo indi passato a Mantova, sugli incontro papa Giovanni, che seco sirinse alleanza affine di liberar Roma dalla famosa Marozia, che colle forze di Guido marchese di Toscana suo marito, tentava di rendersene signora. Il povero pontefice non riuscì nel suo intento, che dagli sgherri di essa fu il 26 marzo del 928 preso nel proprio palazzo e condotto in carcere, dove pochi giorni dopo morì, non senza sospetto di veleno.

Questo papa dal gennaio del 914 al finire del 915 deve avere battuto come i suoi antecessori monete senza il nome di Lodovico come imperatore nella penisola non più riconosciuto, ma stante l’impossibilità di distinguere le epoche dei tre denari che abbiamo col solo nome di Giovanni, li diamo ai quattr’anni che scorsero dalla morte di Berengario alla sua, epperciò comincieremo dal descrivere quelli che battè dall’incoronazione del sudetto in imperatore sino alla sua uccisione nel 924.

Di questi pezzi il primo (Tav. VII, N° 7) ha da un lato in giro Cross-Pattee-Heraldry.svg BERISEGARIV IMP e nel campo attorno ad una crocetta ROMA, e dall’altro una mezza figura con corona di capelli e collo scritto a destra IOH per Iohannes, ed alla sinistra S PETRYS, il quale santo certamente deve rappresentare questo busto.

Il secondo (Tav. VII, N° 8) ha pure da una parte in giro Cross-Pattee-Heraldry.svg BERNEGARIV IMP ma in mezzo in monogramma IOHANS PA, e dall’altra Cross-Pattee-Heraldry.svg SCS PETRVS e nel campo un quadrato nel quale sta in monogramma ROMA.

Il terzo (Tav. VII, N° 9) è al detto simile fuorchè ha intiero il nome di BERNEGARIVS e nel monogramma solamente IOANS PA.

Il peso ognora scadente, e pel primo di grani 19 e pel secondo di grani 18.

All’epoca che scorse dall’aprile 924 alla morte di Giovanni, cioè durante la vacanza seconda dell’impero, perchè di doppia durata dell’antecedente attribuisco le seguenti monete nelle quali il solo nome del papa leggesi.

Di esse la prima (Tav. VII, N° 10) ha nel diritto in giro Cross-Pattee-Heraldry.svg IOANNES PAP e nel campo in monogramma ripetuto il nome IOHA e sotto una crocetta di S. Andrea, e nel rovescio Cross-Pattee-Heraldry.svg SCS PETRVS con in mezzo attorno ad una croce ROMA scritto da destra a sinistra, e questo pezzo pesa grani 20.