Apri il menu principale

Pagina:Martini - Trattato di architettura civile e militare, 1841, I.djvu/324

304 trattato

del circuito con un angolato torrone, e poi il fosso, come ricerca ciascuna fortezza, perchè è una delle principali parti ad essa utili, non essendo la rocca in luogo alto ed espedito, dove non bisognano, come nel capitolo di quelli si può conoscere, ed al mio giudizio, tanto è una fortezza senza fosso, quanto un animale senza un membro principale (1). E per la figura è manifesto.


ESEMPIO XLVIII.

Rocca munita di torroni semicircolari con ale.

Questa figura è utilissima a tutte le fortezze, imperocchè essendo i torroni alti e grossi e tutti solidi da poter resistere alle macchine, e con le difese nei fianchi e nei lati dei muri, dove che ai capannati posti circumcirca la radice dei torroni si pervenga per l’andata di esse difese, i quali capannati battano la circumferenza delle estensioni dei fossi: siccome per la figura è manifesto (2).


ESEMPIO XLIX.

Recinto esagono con maschio nel centro.

La medesima figura in simil luogo si può più fortificare facendo negli angoli le piramidi ed in mezzo una quadrata torre con più varii ricetti divisi, scale e ponti, porte doppie, entrate riverse, rivellini e fossi, come per la figura si comprende.

  1. Cod. Sanese f.o 38 v.o La figura, di poca importanza, fu tralasciata: così pure per quelle degli Esempi XLVIII e XLIX.
  2. Nel codice Sanese gli Esempi XLVIII e XLIX sono riuniti in uno solo. Le figure, nulla avendo di nuovo, furono tralasciate.