Pagina:Marino Poesie varie (1913).djvu/247




I

LE ISTORIE MITOLOGICHE E SACRE


I


VENERE IN ATTO DI DISVELARSI A MARTE

di Giacomo Palma.


     Copri, Ciprigna, copri
le belle membra ignude,
ché, quanto piú si chiude
amorosa beltá, piú si desia;
né d’uopo fia, per crescer ésca al foro
del tuo caro diletto,
di piú lascivo oggetto.
Sí, sí, l’opra è del Palma, e tu la scopri
per palesar, sí come grata a lui,
ne le vergogne tue gli onori altrui.