Apri il menu principale
60 MACBETH.

Picchia pur, picchia pur! Sia chi tu voglia,
Sofferenza ti prego. Al guardïano
Lascia il canto finir. Da Dio comincia
Una buona giornata, e cosa alcuna
Più che la lode del Signor non preme.
(Ripiglia il canto.)
A Dio leviamo preghiere e lodi
Perchè protette sien queste porte,
Come ognor furo, da’ suoi custodi.
Molte pupille velò la morte
Che più la luce veder non ponno:
Dunque s’allegri chi vive ancora,
Chi risaluta la nova aurora
Desto dal sonno.
(Apre, entrano Macduff e Rosse.)
rosse.
Amico! in fede mia, tu chiudi in petto
Un organo gentil che trar dal sonno
Tutta Scozia potria.
portinaio.
Coglieste il segno;
Perchè l’uomo son io che Scozia tutta
Questa notte guardò.
rosse.
Ma come, amico?
portinaio.
Come? Datemi orecchio. Il re non veglia
Pel suo popolo forse? e il guardiano
Della casa, o signor, nol custodisce