Apri il menu principale
56 MACBETH.
«M’ajuti Iddio» l’un disse, io non potei
«Amen» coll’altro proferir.
lady.
Non darti
Tanto a queste follie.
macbeth.
Perchè non seppi
Quell'Amen pronunciar? Chi d’uopo avea
Della grazia divina in quel momento
Più di me? Ma fuggir dalla mia strozza
La parola non volle.
lady.
A questo modo
Non si dee meditar su tali imprese;
Noi potremmo impazzirne.
macbeth.
Ed una voce
Parea mi mormorasse: Or non più sonno!
Macbetto ha morto il sonno, l’innocente
Placido sonno che ravvia l’intorta
Matassa delle cure, allevia a sera
Le fatiche diurne; e pur fuggendo
Da noi col novo dì, ci lascia un dolce
Balsamo che i dolori all’angosciata
Anima attua; l’alimento primo,
E di tutti il miglior, che c’imbandisca
La mensa della vita.
lady.
E che dovrebbe