Pagina:Luigi Barzini - L'Argentina vista come è.djvu/83


LA GIUSTIZIA ARGENTINA.1

Il generale Roca, durante la sua ultima tournée in Europa, andò a visitare Bismarck, che nell'eremitaggio di Friedrichsruhe era diventato come l'oracolo politico di tutti gli statisti in vacanza. Si dice che in quella circostanza l'Oracolo, interrogato su ciò che pensava dell'Argentina, rispondesse, fra una boccata e l'altra della sua pipa leggendaria:

— Il vostro paese non avrà avvenire finchè non avrà Giustizia!

Sono passati degli anni, ma c'è da scommettere che, anche oggi, se il signor Presidente potesse interrogare l'anima del Gran Cancelliere, si sentirebbe rispondere con le medesime parole.

Perchè infatti si può dire che in quel beato paese c'è tutto ormai, meno che la Giustizia. La libertà, il commercio, la proprietà, e persino la vita non vi sono sempre efficacemente garantiti. Troppo sovente la Giustizia è partigiana o corrotta. In essa trovano forza la prepotenza, la disonestà, la criminalità. La Giustizia, soggetta spesso a tutte le malsane influenze dei partiti,

  1. Dal Corriere della Sera del 1-2 giugno 1902.