Apri il menu principale


Nell’ottava operazione la corda, i sini e la parallasse, come vedete, son tali:

BD corda 1804 36643 BDC sino 36643 1804

                       _________

BCD sino 29 146572

                       293144
                       36643
               ________________
                       22
                 29 | 661 | 03972
                       83 
                       2 


e di qui calcola l’autore l’altezza della stella semidiametri 1 e mezo, con la parallasse di 43 m.p.; la quale ridotta a 1 m.p. dà tuttavia la stella lontana manco di 24 semidiametri: la correzion dunque di 42 m.p. non basta. Veggiamo ora la nona. Ecco la corda, i sini e la parallasse, che è 15 m.p.: onde l’autor calcola, la lontananza della stella dalla superficie della Terra esser manco di un quarantasettesimo di semidiametro. Ma questo è con error del calcolo; imperocché la vien veramente, come noi vedremo qui adesso, piú di un quinto: ecco che vengono circa 90/436 che son piú di un quinto.

BD corda 232 39046 BDC sino 39046 232

                         ___________

BCD sino 436 78092

                            117138
                            78092
                          ___________
                        436 | 90 | 58672

Quello che soggiugne poi l’autore in emenda delle osservazioni, cioè che non basta ritirar la differenza della parallasse né a un sol minuto, né anco all’ottava parte di 1 m.p., è vero. Ma io dico che né meno la decima parte di 1 m.p. ridurrà l’altezza della stella a 32 semidiametri: imperocché il sino della decima parte di 1 m.p.,