Apri il menu principale


di calare al centro, onde, mancando in loro la facultà di ritirarsi alla superficie, non veggo che elle non avessero a esser estruse; voi poi sapete che ad destruendum sufficit unum.


Salviati

Daremo sodisfazione anco a questo. Però ditemi in prima quel che voi intendete per cose leggiere, cioè se voi intendete materie cosí leggiere veramente che vadano all’insú, o pur non assolutamente leggiere, ma cosí poco gravi che ben vengano a basso, ma lentamente; perché se voi intendete delle assolutamente leggiere, ve le lascerò esser estruse piú che voi non volete.


Simplicio

Io intendo di queste seconde, quali sarebbono penne, lana, bambagia e simili, a sollevar le quali basta ogni minima forza: tuttavia si veggono starsene in Terra molto riposatamente.


Salviati

Come questa penna abbia qualche natural propensione di scender verso la superficie della Terra, per minima ch’ella sia, vi dico che ell’è bastante a non la lasciar sollevare; e questo non è ignoto né anco a voi. Però ditemi: quando la penna fusse estrusa dalla vertigine della Terra, per che linea si moverebb’ella?


Simplicio

Per la tangente nel punto della separazione.


Salviati

E quando ella dovesse tornar a riunirsi, per qual linea si muoverebbe?


Simplicio

Per quella che va da lei al centro della Terra.


Salviati

Talché qui cascano in considerazione due moti: uno della proiezione, che comincia dal punto del contatto e segue per la tangente; e l’altro dell’inclinazione all’ingiú, che comincia dal proietto e va per la segante verso il centro: ed a voler che la proiezione segua, bisogna che l’impeto per la tangente prevaglia all’inclinazione per la segante: non sta cosí?


Simplicio

Cosí mi pare.


Salviati

Ma che cosa pare a voi che sia necessaria che si trovi nel moto proiciente, acciò che e’ prevaglia a quel dell’inclinazione, onde ne segua lo staccamento e l’allontanamento della penna dalla Terra?


Simplicio

Io non lo so.


Salviati

Come non lo sapete? qui il mobile è il medesimo, cioè la medesima penna; or come può il medesimo mobile superare nel moto e prevalere a se stesso?


Simplicio

Io non intendo che e’ possa prevalere o cedere a se medesimo nel moto, se non co ’l muoversi or piú veloce e or piú tardo.


Salviati