Apri il menu principale

Pagina:Le opere di Galileo Galilei V.djvu/78

78 istoria e dimostrazioni

Signore. Comparisce dunque, da me donatole e dedicatole, a farsi pubblico avanti a V. S. Illustrissima, sicuro d’esser accetto. Pregola che gradisca anco l’affetto col quale gli si porge. E me le raccomando in grazia.

 Di Roma, li 13 di Gennaro 1613.

 Di V. S. Illustrissima

Servitore Devotissimo

Angelo de Filiis Linceo.






parisce dunque, da me donatole e dedicatole, a farsi publico avanti a V. S. Illustrissima, sicuro d’esser gradito1. Pregola che gradisca anco l’affetto col quale gli si porge. E me le raccomando in grazia.

 Di Roma.

 Di V. S. Illustrissima

Servitore Devotissimo

Angelo de Filiis Linceo.


  1. Sopra «gradito», che è sottolineato, leggasi «accetto».