Apri il menu principale

Pagina:Le opere di Galileo Galilei V.djvu/282

278 avvertimento.

o grafie che si debbono attribuire senza dubbio al copista non toscano1. Tra parentesi quadre furono poi stampate quelle parole che dovemmo supplire perchè non si leggono nel codice, essendo guaste le carte o l’amanuense avendole omesse per trascuratezza2: e di qualche altra particolarità del testo fu fatto ricordo nelle note.

  1. Abbiamo corretto (e ci parve superfluo notarlo volta per volta) forme e grafie come donque, longo, gionse, soggionse, restaranno e simili futuri, doi (per due), raggioni, caggione, vastessa (per vastezza), isteso (per istesso), troverasi, sfugendo, hypothesi o hipothesi, filosophi, theorien, authore, mathematiche, ecc., e, in citazioni latine, supposizione, mondo (per mundo), ecc. Altre forme, delle quali siamo molto incerti se siano da attribuire all’Autore o al copista, preferimmo rispettarle.
  2. Mancano nel manoscritto per pura trascuratezza del copista la parola natura a pag. 367, lin. 18, e i numeri e a pag. 367, lin. 23 e a pag. 368, lin. 17.