Apri il menu principale

Pagina:Le opere di Galileo Galilei V.djvu/185


intorno alle macchie solari ecc. 185

poterlo leggere: forse sarà stato Protogene. Io lo ne dispenso tanto più facilmente, quanto che ho avuto sorte di veder un’altra copia, la cui lettura mi convertì in modo, e non mi vergogno di confessarlo, che ciò che da principio mi parve paradosso, ora mi riesce indubitato, e talmente munito e fortificato da ragioni ed isperienze, che certo non so discernere come e dove gli avversarli siano per assaltarlo; se bene sento che non se ne possono dar pace. V. S. continui di onorar sé ed il secolo nostro, con tirar una verità dietro all’altra dal cupo pozzo dell’ignoranza; e non si lasci sgomentare da gl’invidi ed emuli, conservando a me sempre la sua grazia. Iddio la feliciti.

Di Augusta, a’ 5 d’Ottobre 1612.

Di V. S. molto Illustre ed Eccellentissima

Affezionatissimo Servitoreo
Marco Valseri Linceo.
indubitato, talmente incastellato ed imbastionato da ragioni, A — 6. continoi, s — 13. Linceo manca in A —