Apri il menu principale
264 contro il moto della terra.


lontani di qualunque altro sullunare1. Ma che essi luoghi siano proprii e convenevoli assolutamente al corpo della Terra e a quello del fuoco, si prova con ragioni così efficaci2 che nulla più, come che appaia manifesto al senso ancora; poi che si vede una zolla di terra, levata in aria, cadere alla volta del centro, e una fiamma ascendere verso il Cielo, sendo che la medesima proprietà abbia l’elemento tutto, che le sue parti. Il freddo ha facultà di spessare e condensare i corpi in cui egli predomina, e il caldo ha balìa d’assottigliare e rarefare: ora, il freddo prevale nella Terra, e ’l caldo nell’igneo elemento, come proprie qualità d’essi corpi: adunque la terrena mole è spessa di parti e densa, e ’l fuoco è di parti sottili e rare. Ma i corpi densi son tali, perchè hanno molte parti e poca{{Vp|

12. nel concavo centro dell’orbe — 16. deve esse — 21. nel concavo d[el] centro del mondo et la e ’l fuoco — 30. cxhe il il freddo sia et il

  1. Io voglio concedere, che il fuoco sia nel concavo della , e la Terra nel centro dell’orbe lunare, ma non nel centro del Mondo. In oltre voi dite che il Cielo non ha contrario, e che il fuoco è contrario alla Terra, e che de i contrarli i luoghi sono massimamente distanti. Ora il fuoco è più contrario alla Terra che il Cielo: adunque il luogo del fuoco deve essere sopra il Cielo, e non sotto il concavo della . Di più, voi parlate male, e dovete far la illazione così: Adunque bisogna che la Terra stia nel centro del Mondo, ed il fuoco nel concavo del Mondo. O vero: Adunque bisogna che la Terra sia nel centro dell’orbe della , ed il fuoco nel concavo della . E non dire: Adunque bisogna che la Terra sia nel centro del Mondo e ’l fuoco nel concavo della : non sendo il concavo della massimamente distante dal centro del mondo.
  2. si vede bene che voi non avete mai sentito quali sono le ragioni efficaci. Vedete l’efficacia delle vostre prove. Voi ponete come evidentissimo il freddo in spessare e condensare, ed il caldo di assottigliare e rarefare; niente di meno ci sono esperienze in contrario del giaccio e della liquefazione de i metalli, effetti in tutto contrarli al vostro discorso che mettete in questo luogo. Leggasi. Di più, quando pur si concedesse il tutto, chi mi vieta il dire che il freddo ed il caldo non siano assoluti, ma ad invicem? Ma l’aqqua e l’aria sono contigue e fredda e calda; e al vostro conto stavano meglio opposti la Terra e l’aria, contrarie in ambe 2 le qualità. E così si dice l’aqqua e ’l fuoco esser contrarii. L’aria può portar non solo in giro i corpi gravi, ma in su, come appare in quei quadri di carta alzati dal vento.