Apri il menu principale

RIME

E ben si contrafface,
Pure che possa suo voler compire;
E sassi sì coprire
70Che ’l peggior lupo par miglior agnello
Sotto il falso mantello:
Onde per tale ingegno è guasto ’l mondo,
Se tosto non va a fondo
L’ipocrisïa che non lascia parte
75Aver nel mondo senza usar sua arte.
     Canzon, va’; e se trovi de’ giurguffi,
Mòstrati lor, sì che tu li converti:
Se pure stessono erti,
Sïe gagliarda, che sotto li attuffi.

(Dal volume II delle Poesie italiane inedite di dugento autori, raccolte da Francesco Trucchi (Prato, Guasti, 1846); che estrasse questa canzone dal cod. 47, plut. 90 laurenz., e la ragguagliò sul ricc 1717.)