Apri il menu principale

— 233 —

scomparsa; il rosario le cadde di mano, la testa si piegò sul fianco della donna che la reggeva.

— È morta, — gridò la donna.

In un attimo tutti furono in piedi, tutti in fondo alla chiesa.

Paulo intanto era già rientrato nella sagrestia, con Antioco che riportava il libro degli Evangeli.

Tremava: tremava di freddo e di gioia; aveva veramente l’impressione di uno scampato da un naufragio, e sentiva il bisogno di muoversi, per scaldarsi, per convincersi che tutto era stato un sogno.

Un rumore confuso di voci, dapprima lieve, poi sempre più forte, saliva dalla chiesetta. Antioco sporse la testa dall’uscio e vide tutta la gente laggiù ferma in fondo, come se la porta fosse ostruita; ma già un vecchio saliva gli scalini dell’altare facendo dei cenni misteriosi.

— La madre si sente male.

Paulo fu giù di volo, ancora rivestito del camice, e s’inginocchiò, stretto dalla folla, per guardare meglio la madre di-