Apri il menu principale

— 178 —

necessario ch’io vada: la coscienza me lo impone.

— Dimmi una cosa, Paulo. Sei certo di aver veduto la serva? La tentazione fa cattivi scherzi. Il demonio si traveste in tante forme.

Egli non capiva bene.

— Voi credete che io mentisca? Ho veduto la serva.

— Senti, anch’io ieri notte ho veduto l’antico parroco. Anche poco fa mi è parso di sentirne i passi. Ieri notte, — riprese sottovoce, — egli sedette accanto a me, davanti al camino. Ti dico che proprio l’ho veduto. Aveva la barba non rasa, e pochi denti neri in bocca, guasti dal troppo fumare. E le calze bucate. E mi disse: sono vivo e sono qui; e presto caccerò via te e tuo figlio dalla parrocchia. E mi disse che dovevo farti apprendere il mestiere di tuo padre, se volevo che tu non cadessi in peccato. Mi ha messo il turbamento nell’anima, Paulo, tanto che io non so se è bene o male quello che ho fatto. Ma sono convinta