Apri il menu principale

— 132 —





Paulo, dentro, pensava:

— Così si muore. Quest’uomo è fuggito dagli uomini perchè aveva paura di uccidere, di peccare troppo. Eccolo qui, adesso, pietra fra le pietre. Cosi sarò io fra trenta, fra quarant’anni, dopo un esilio eterno. E lei stasera forse mi aspetterà ancora....

Allora si scosse. Ah, non era morto, come credeva. La vita gli batteva dentro, gli si svegliava forte e tenace come l’aquila fra le pietre.

— Bisognerebbe passare la notte quassù. Se io passo questa notte senza incontrarmi con lei sono salvo. Su, Paulo, coraggio.

Uscì e sedette pensieroso accanto ad Antioco. Il tramonto arrossava già l’orizzonte: nel recinto s’allungavano le ombre delle rocce e dei cespugli che il vento agitava; e pareva fossero le chiazze di soie a tremolare: e così egli dentro di sè