Pagina:La buffa.djvu/28


            E Il giorno ventiquattro
            ci dissero:
                          «Andiamo a Cerovo,
                          andiamo per essere pronti
                          a presidiare Gorizia!»

            Le truppe non tremarono;
            bestemmiarono tutti i Santi,
            si raccomandarono a Dio,
            e fatto zaino in spalla,
            uno intonò la canzone:
            — canta che ti passa —
            «addio Medana bella,
            addio Marianca mia,
            stavolta non c'è scampo;
            la Buffa parte via!»

***


            E il giorno venticinque
            andammo oltre Cerovo,



27 —