Apri il menu principale
94 materia e radiazione


raggruppate nei pressi del sole, solo poche migliaia di milioni d’anni fa. Tutto questo ci induce a supporre che noi viviamo in un universo che si espande, e che ha cominciato ad espandersi solamente poche migliaia di milioni di anni fa.

Se tutta qui fosse la storia, ci sarebbe molto difficile assegnare delle vite di milioni di milioni di anni alle stelle; questo deve portare alla conseguenza che esse furono ammassate strettamente insieme, oppure convergevano verso una piccola regione dello spazio, per milioni di milioni di anni, e solo recentemente, durante l’ultima millesima parte della loro esistenza, hanno cominciato a disperdersi. Se noi supponiamo i movimenti di recessione, trovati ultimamente, essere una realtà, è appena possibile di attribuire più di un’età di poche migliaia di milioni d’anni all’universo.

Ma qui v’è luogo a una buona discussione sui dubbi se queste grandi velocità siano vere o no. Esse non sono state misurate con un processo diretto di misura, ma sono state dedotte come applicazione del principio conosciuto di Doppler. È materia di comune osservazione che il rumore emesso da una tromba di automobile è di tono più profondo, se questa viene verso di noi che se essa se ne allontani. Per lo stesso principio la luce emessa da un corpo che si allontana appare più rossa, in colore, di quella emessa da un corpo che si avvicina a noi, colore in luce