Apri il menu principale

Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/76

76 materia e radiazione


traverso l’aria, e un treno si arresta se la macchina non funziona più. In tali casi si produce del calore e del suono. Ora una lunga serie di ricerche ha mostrato che il calore e il suono sono anch’essi forme d’energia. In una classica serie d’esperienze fatte nel 1840-50, Joule ha misurato l’energia del calore, e tentato di misurare l’energia del suono con un rudimentale apparecchio, consistente in una corda di violoncello. Per quanto imperfetti, i suoi esperimenti portarono al risultato che fu scoperta la «legge della conservazione della energia» come un principio che governava tutte le trasformazioni conosciute d’energia, attraverso le varie forme: energia elettrica, meccanica, calore, suono. Essi dimostrano, in breve, che l’energia è trasformata piuttosto che perduta, essendo una perdita apparente di energia compensata da una energia esattamente eguale di calore e di suono; l’energia di moto del treno in corsa è sostituita dall’energia equivalente del rumore prodotto dalle vibrazioni delle carrozze, e dal riscaldamento delle ruote, dei freni e delle rotaie.

Nella seconda metà del secolo decimonono queste tre leggi rimasero inalterate. La conservazione della massa si supponeva fosse la stessa cosa della conservazione della materia, perchè la massa d’un corpo era riguardata come la somma della massa dei suoi atomi. Questo certo spiegava semplicemente, troppo semplicemente, sappiamo adesso, come la massa to-