Apri il menu principale
48 il nuovo mondo della fisica moderna


Alcune altre considerazioni puntano verso la stessa direzione.

Per esempio, il professor Heisenberg ha mostrato che i concetti della teoria moderna dei quanti implicano quello che egli chiama un «principio d’indeterminazione». Noi abbiamo a lungo pensato che l’azione della natura sia un esempio della più assoluta precisione. Le macchine fatte da noi uomini sono, lo sappiamo, imperfette e non precise, noi però accarezziamo l’illusione che il più interno meccanismo degli atomi debba fornire l’esempio d’una assoluta precisione e esattezza. Invece Heisenberg ha mostrato che la natura aborre sovrattutto dall’esattezza e dalla precisione.

Secondo la scienza antica, lo stato d’una particella, come un elettrone, è completamente determinato se noi conosciamo la sua posizione nello spazio e nel tempo e la sua velocità di moto attraverso lo spazio, in quell’istante.

Questi dati, insieme con la conoscenza di alcune forze che possono agire dall’esterno su di lui, determinano completamente il futuro dell’elettrone. Se questi dati fossero forniti per tutte le particelle dell’universo, il futuro dell’universo potrebbe essere totalmente predetto.

La scienza nuova, come è interpretata da Heisenberg, asserisce che questi dati sono, per la stessa natura delle cose, impossibili a procurarsi. Se sappiamo che