Apri il menu principale

Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/136

136 la relatività e l'etere


cede alla stessa maniera sempre incontrollabile da parte nostra. Tuttavia i primi risultati di Einstein, come furono interpretati da Minkowsky quattro anni dopo, implicano la sorprendente conclusione che la natura non sa niente di tutto questo.

Noi abbiamo già visto che la materia è di natura elettrica, così che in ultima analisi tutti i fenomeni fisici sono elettrici. Minkowsky ha dimostrato che secondo la teoria della relatività occorre pensare che tutti i fenomeni elettrici non accadono separatamente nello spazio e nel tempo, come si era pensato sino allora, ma nello spazio e nel tempo così perfettamente saldati tra loro, che è impossibile scoprire la saldatura; così intimamente, che tutti i fenomeni naturali non sono in grado di dividere il prodotto in spazio e tempo separati.

Se noi saldiamo insieme lunghezza e larghezza, noi abbiamo una superficie — poniamo un campo di cricket. I differenti giocatori lo dividono nelle sue due dimensioni in maniera differente; la direzione è «avanti» per chi batte, è «indietro» per chi la riceve, ed è «da destra a sinistra» per l’arbitro.

Ma la palla del cricket non conosce queste distinzioni; essa va dove è mandata, diretta soltanto dalle leggi naturali che trattano la superficie del campo da cricket come un tutto indivisibile, lunghezza e larghezza essendo saldate in un’unità indifferenziata.