Pagina:Istorie dello Stato di Urbino.djvu/358


135

TRATTATO II.


DI QUELLI HUOMINI

ILLUSTRI,

CHE SI HA PER COGNITIONE

ESSER IN DIVERSI TEMPI FIORITI

IN

CORINALTO.


DEL P.F. VINCENZO MARIA CIMARELLI

Maestro, & Inquisitore.


De gli Huomini Illustri, che hà prodotto Corinalto, de' quali si hà cognitione.


Essendo la Terra di Corinalto situata in così felice terreno, e coperta da un Ciclo altretanto benigno, non ha dubbio, che in ogni tempo habbia ella in ciascuna professione ingegni riguardevoli prodotti. Mà chi non sà, che nelle caligini cupe de i secoli antichi, per non haver havuto in quei tempi, chi con lo splendor delle penne sottrati ne gli havesse, anche le più famose Monarchie non hanno ottenuto, che tutti i loro fatti siano arrivati alla memoria de i Posteri? Questa è la cagione, che havendo io risoluto scrivere di coloro, che segnalaronsi nella mia Patria, e che splenderono stelle animate di quel terreno Cielo, non di tutti potrò portare in queste carte i gesti più singolari. E se di alcuni pochi ragionarò, che nell'età più antica furono gloriosi, servirommi delle note, che à caso di loro ne gli archivi ritrovate si sono. E dovendosi dare la precedenza al tempo, prima d'ogn'altro favelleremo di Nero Piccino,

che