Pagina:Isernia - Istoria di Benevento I.djvu/34


— 25 —

cordanza pei beneventani l’agricolo porco, il quale per altro non fu mai lo stemma dell’antica Malevento.

Infine non voglio omettere un fatto che avvalora maggiormente la nostra opinione sull’origine di Benevento. Nel 1865 essendosi praticato uno scavo sotto il palazzo Pacca si rinvenne a destra e a sinistra della via selciata, nella direzione da porta S. Lorenzo alla Cappella Pacca, una necropoli, e una tale scoperta ravvivò negli animi la speranza di venire meglio in chiaro del primo popolo che abitò Benevento e della sua fondazione. Essa necropoli, sebbene fosse stata in antica età devastata, — poiché i romani, dovunque fondavano le lore prime colonie, ebbero in uso di sperdere e dissipare ogni vestigio delle precedenti dominazioni, e non li tenne nemmeno la riverenza per quanto vi è di più sacro al mondo, i sepolcri; — pur tuttavia si potette accertare a prima giunta che componevasi di un triplice piano di sepolcri l’uno all’altro soprapposto. E quello che agli altri sottostava non avea che fôsse quadrate e rotonde incavate nella terra vergine, e che conteneano frammenti di vasi e di tazze a color nero.

Il piano superiore avea sepolcri di forma ai primi affatto somiglianti, ma di tufo, fra i quali ne fu trovato uno ancora intatto di forma quadrata, e nel mezzo della lastra, che serviva di coperchio, era un’epigrafe che conteneva le sole lettere: . Il piano terzo che era a livello della strada constava di sepolcri dell’epoca Irpina e romana, e vi si trovarono con frammenti di vasi alcune figure in terra cotta, le cui forme rivelavano una fabbrica locale di eccellente arte nell’epoca della colonia latina.

La scoperta di una tale ignorata necropoli composta di un triplice ordine di tombe, niuno di forma greca, suggerisce un nuovo argomento a stabilire che non mai i greci presero stanza in Benevento nei secoli più remoti. E lo stesso Garrucci, che osservò accuratamente la detta necropoli, parve mutato di parere dopo una tale scoperta, e tenne per un fatto certo ciò che era per me una semplice congettura, benché assai fondata. Ma andò ancora più oltre poiché so-