Apri il menu principale

Pagina:In Valmalenco - Noli Giuseppe, 1907.djvu/202


— 200 —

suo fucilaccio all’aria ed esclama minacciando: “Salta fuori che ti buco io!”, ma l’orso non salta fuori e il canonico non buca.

Un sospetto m’assilla, corro al crocifisso e lo esamino: una gamba di legno è forata e rotta, gli manca un pezzo di naso e gli attraversa il petto una striscia carbonizzata.

Invece dell’orso ho preso a colpi di rivoltella Nostro Signore; ho voluto farlo novamente morire! Lo guardo istupidito ed ho questa espressione negli occhi:

“Gesù, perdonami, tu lo sai che non ho fatto apposta e che non lo farò più, proprio più.... perdonami, perdonami. Gesù!”

E più tardi avrei potuto aggiungere:

“Perdonami anche la rabbia avuta contro i compagni; ridevano troppo, Signore, e non si può, non si deve ridere così!....”