Pagina:Il Buddha, Confucio e Lao-Tse.djvu/509

432 parte seconda


Capitolo VIII.


Vita e Leggenda di Lao-tse.


Quel poco di vero che si può sapere intorno a Lao-tse, si rileva dalle Memorie di Sse-ma-Thsien, primo istoriografo dell’imperatore Wu-ti della dinastia degli Han (140-86 av. C). La biografìa che egli ci fa di questo filosofo è tenuta per la sola autentica da quei della scuola de’ Letterati; in quanto che, come scrive uno


    15. Sing-shén, Stelle; qualche volta poste subito dopo il Sole e la Luna. 16. Yün, le nubi. 17. , la pioggia. 18. Fèng, il vento. 19. Lei, il tuono. 20. Wu-yo, le cinque più alte montagne della Cina: cioè il Thai-shan in Shan-tung, l’Hang-shan in Hu-nan, l’Hoa-shan in Shén-si, l’Héng-shan in Chih-li, e il Sung-shan in Ho-nan. 21. Sse-hai, i Quattro mari, cioè tutte le acque dell’Oceano. 22. Sse-tuh, i Quattro grandi fiumi, cioè l’Yan-tse-kiang, l’Hui, l’Huang-ho, il Tsi. 23. Ming-shan, le montagne più famose. 24. Ta-cuan, i grandi corsi d’acqua in generale. 25. Ki-tuh, le insegne e le bandiere militari. 26. Tao-lu-ci-shén, il Dio della strada, per la quale i soldati devono passare. 27. Ho-pao-ci-shén, il Dio delle armi da fuoco. 28. Mén-shén, il Dio delle porte. 29. Heu-tu-ci-shén, la Dea delle terre. 30. Pe-ki, il Polo settentrionale ecc. ecc. Il massimo sacerdote, o colui che funziona come tale, quando sacrifica al Cielo, veste d’azzurro; quando sacrifica alla terra, veste di giallo; quando sacrifica al sole, di rosso; quando sacrifica