Pagina:Il Buddha, Confucio e Lao-Tse.djvu/378


parte seconda 303

dre Yen aveva tre figliuole; e ricevuta la richiesta di Shu-liang-hsi, disse loro: L’uomo che chiede una di voi per isposa è vecchio assai, brutto, volubile, collerico, del peggio carattere possibile, ma è potente e io desidero averlo alleato. Chi di voi tre lo vuole a marito? Le fanciulle stettero zitte un pezzo; finalmente la maggiore, chiamata Wei-tsai, per compiacere al padre, acconsentì a prendere il vecchio vedovo. Un anno dopo le nozze, nella città di Tseu,1 di cui Shu-liang-hsi era magnate, nacque un fanciullo, a cui fu posto il nome di Khiu, e più tardi anche quello di Cung-ni;2 e fu quel filosofo che l’Europa conosce col nome di Confucio (551 av. C.).3 Tre anni dopo il vecchio Khung morì.

La fanciullezza del nostro filosofo è poco conosciuta. I biografi scrivono di lui quel che in generale scrivono sempre della fanciullezza degli uomini che divennero illustri; e quel che tutti i genitori dicono dei loro figliuoli anche quando non divengono, tutto al più, che i padri dei loro nipoti: accennava insomma fin da bambino a diventare un portento. A sette anni incominciò a frequentare la scuola, dove fece quel profitto, che ognuno si può immaginare. A diciannove anni prese in moglie una fanciulla


  1. Questa città, o villaggio che fosse, era nel distretto di Chang-phing, odierno Sse-shui, nel Shan-tung.
  2. La data della nascita di Confucio è generalmente dagli storici registrata come appresso: 31° giorno (o secondo altri 4°) del 11° mese del 47° anno del ciclo, regnante nel reame di Lu da 22 anni il principe Siang-kung, e nel Reame di Mezzo, ossia nello Stato di Ceu, da 21 anni il re Ling. Questa data cadrebbe l’anno 551 av. C.
  3. Da Khung-tse, o Khung fu-tse, ossia il filosofo della famiglia Khung, che i primi missionari cattolici latinizzarono in Con fucio. Il monosillabo tse che volgarmente significa «fanciullo», in cinese significa anche «savio, filosofo».

24