Pagina:Iacopone da Todi – Le Laude, 1930 – BEIC 1854317.djvu/149


Uomini errati, — che site vocati
a penetenza,
la quale onne errore — ve tolle dal core,
e dá entellegenza
de veritade — per pietade
68a chi è umiliato;
uomini iusti, — che séte endusti,
venite a cantare,
ché sete envitati, — a Dio vocati
a gloriare,
a regno celesto, — che compie onne festo
74che ’l core ha bramato.