Apri il menu principale

I Nibelunghi 621

Sì fieramente star, come oggi fea
Volkèr gagliardo. E suonano suoi canti
Sovr’elmi e scudi. Buoni palafreni
Ei dee pertanto cavalcar, portare
335Vestimenta da principe. — Ma intanto
Di quelli che restâr dentro la sala,
Consanguinei degli Unni, alcun non fue
Che incolume si fosse. E però tolto
Fu l’orrendo fragor, chè niuno omai
340Là combattea. Deposero di mano
Le spade allora i prodi cavalieri.