Apri il menu principale


Avventura Trentatreesima

In che modo quei di Borgogna combatterono con gli Unni


     Di tal guisa venìa sotto a le porte
Dancwarto ardito, che d’Etzel fe’ cenno
Di scostarsi a’ famigli. E le sue vesti
Eran molli di sangue, ed egli in pugno
5Forte portava e sguainato un ferro.
     Con alte voci assai gridò Dancwarto
Dinanzi da l’ostello: Oh! voi sedete
Lungamente soverchio, Hàgen fratello!
A voi, a Dio del del, la mia rancura
10Fo lamentando aperta. Ai nostri alberghi
Famigli e cavalier morti si stanno.
     E quei di contro gli gridò: Cotesto
Oh! chi mai fece? — Il fe’ co’ suoi gagliardi

77