Apri il menu principale

Pagina:I Nibelunghi, Hoepli, 1889, I.djvu/380


Avventura Diciassettesima

In che modo Kriemhilde pianse il suo sposo e come egli fu sepolto


     Elli aspettar fino alla notte e il Reno
Indi passâr. Non si potea da eroi
Di peggior guisa aver cacciato, e quella
Nobile fiera che atterrâr, fu pianta
5Da donne illustri poi. Scontar di tanto
Dovetter poscia molti eroi valenti
Dovuta pena. — D’un’audacia grande,
D’orribile opra di vendetta, voi
Udir dovete favellar. — Fe’ cenno
10Hàgene allora di portar l’estinto
Sifrido, nato in suol de’ Nibelunghi,