Apri il menu principale


Avventura tredicesima

In che modo andarono alla festa


     Or lasciam noi di questi ogni fatica
E diciam come venner su pel Reno,
Dei Nibelunghi dalla terra, e donna
Kriemhilde e le sue ancelle. Unqua sì ricche
5Vesti non trasportâr li palafreni.
Ma per la via ben molti s’invïaro
Forzier da soma; e cavalcò Sifrido
Gagliardo, allor, co’ suoi diletti amici,
La regina pur anco, elli che speme
10Avean di gioia. Ma d’allora in poi
Tutto per grave angoscia a lor si fece.
A casa abbandonâr quel pargoletto
Di Sifrido, figliuol di Krïemhilde,