Pagina:Guido Carocci, Il ghetto di Firenze.djvu/79


Conclusione




Guido Carocci, Il ghetto di Firenze (page 35 crop).jpg questa raccolta di ricordi, di appunti messi insieme in fretta e furia, sfogliando la massa dei miei spogli intorno alle cose fiorentine... è esaurita.

Non mi rimane che invocare su di lei il compatimento dei lettori gentili e di esprimere una volta ancora un voto sincero e vivissimo.

Quello che distruggendo un quartiere così antico, rovistando un terreno sacro alle patrie memorie, si procuri di far le cose con calma, con attenzione, con rispetto.

I ricordi storici di una città insigne come Firenze non son cosa che si possa trattare nè col disprezzo, nè coll’indifferenza.