Pagina:Guido Carocci, Il ghetto di Firenze.djvu/11


il ghetto di firenze 9


portante, ogni avvenimento politico, abbia dei ricordi in questa parte di Firenze nostra.

Ed è facile farsene un’idea, quando si pensi che quà ebber dimora non poche di quelle famiglie che nelle vicende infinite de’ tempi repubblicani, si ritrovarono ad aver parte importantissima.

É un fatto poi, che poche altre parti di Firenze hanno subito tante trasformazioni, tanti passaggi di condizione, hanno attraversato tanta varietà di avvenimenti e di usi, quanto il quartiere che sto per illustrare brevemente.

Fu prima compreso in molta parte entro il recinto del Campidoglio fiorentino; poi servì di residenza a famiglie della più antica e gloriosa nobiltà fiorentina, poi decadde in condizione umilissima, quindi fu ridotto a luogo di abitazione per gl’isdraeliti, per tornar poi in quella condizione più che umile, vergognosissima, in cui si era già trovato secoli addietro, quando venne abbandonato dalla maggior parte delle antiche famiglie padrone di palagi e di torri.

Ogni periodo, ogni fase, ogni trasformazione subita da questa località ha i suoi ricordi, i suoi episodi, le sue memorie gloriose e tristi che sarebbe opera troppo lunga e troppo complicata lo revocare, in una illustrazione semplice e ristretta come quella che io intendo di fare.