Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1912, XIV.djvu/85


IL MEDICO OLANDESE 79

ATTO QUINTO.

SCENA PRIMA.

Camera di monsieur Bainer con sedie.

Monsieur Bainer, poi monsieur Guden.

Bainer. (Solo, passeggiando senza dir niente.)

Guden. Eccomi a voi, signore.
Bainer.  Monsieur Guden, sedete, (siedono)
Io sono un uomo onesto, un onest’uom voi siete.
Chiaro fra noi si parli, e non ci aduli in cuore
Nè timor, nè rispetto, nè un sconsigliato amore.
Un evento impensato, opra di stolta mano,
Vi obbliga non volendo ad isvelar l’arcano.
Vi discoprite amante della nipote, è vero;
Ma qual ragion può farmi creder l’amor sincero?
Quando s’intese mai, che un divenisse amante
Di femmina in un giorno, e quasi in un istante?