Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1912, XIV.djvu/173


LA DONNA SOLA 167

ATTO QUINTO.

SCENA PRIMA.

Lumi accesi.

Filippino e Gamba.

Filippino. Oh Gamba, ho da contartene una che fresca, fresca.

Senti fin dove arriva la malizia donnesca!
Col cavalier volendo sfuggir un certo impegno,
Perch’io l’interrompessi, era il tabacco il segno.
Gamba. Brava! queste lezioni e da chi mai le piglia?
Filippino. Sia detto a lode sua, nessun non la consiglia.
È una testa bizzarra, che opera a suo talento;
Ma sola, ne sa più che non ne sanno in cento.
Gamba. Certo pensar conviene ch’ella ne sappia assai.
Che il mio padron tornasse, non lo credea giammai.
C’è il mele in questa casa.