Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, VII.djvu/139



da far l’ istesso anca in villa, dove ghe xe l’ istesso pericolo e r istesse occasion. V ho mena fora anca st’ anno, perchè gieri solita vegnirghe ogni anno colla bona memoria de Stefanello vostro pare e mio caro fradello ; ma per altro, Rosaura cara, no son contento de sto modo de villeggiar. Vu se una putta savia, una putta prudente, virtuosa e modesta, ma l’ usanza cat- tiva, el cattivo esempio ve fa far delle cosse che no sta ben ; e son seguro che vu medesima le condanne nel tempo istesso che ve trovè impegnada de far cussi.

Rosaura. Signore, fatemi la finezza di dirmi quali sono quelle cose che vi dispiacciono, e che giudicate sieno da me fatte per ragion di cattivo esempio.

Pantalone. Lo savè quanto mi ; gh’ ave giudizio che basta per distinguer el ben dal mal. Per esempio, a Venezia se sta in ritiro, e qua se va tutto el zomo a rondon (’). A Venezia, se vien omeni, se vien zoventù per casa, le putte no le se vede, e qua le xe le prime a ricever, a complimentar. Là rigor grando, e qua libertadazza : se zoga, se spassiza, se chiaccola, e qualche volta se se incantona (2), e qua nissun dise gnente, e par che la campagna permetta quel che la città proibisse, e pur credemelo, fia mia, tanto l’ aria de città, quanto l’ aria de villa, quando no se se regola, le produse le medesime malattie.

Rosaura. Caro signore zio, voi sapete ch’ io sono schietta di cuore e schietta di labbro. Accordo tutto quello che dite. Vedo anch’ io come va la faccenda ; conosco benissimo ch’ essendo io in casa con voi, senza altre donne del sangue, non ci sto bene ; onde crederei ben fatto che vi liberaste voi dall’ inco- modo che vi reco, e liberaste me ancora dall’ imbarcizzo in cui sono.

Pantalone. Voleu tornar a Venezia?

Rosaura. E poi ? Non vedo che questo sia provvedimento che basti.

Pantalone. Inclineressi cmdar in un ritiro? (I) Qua e là: V. voi. II, p. 419, n. e. (2) Incanlonarse, rincantucciarsi, nascondersi : Boerio.