Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, IX.djvu/518

502 ATTO PRIMO

Ottavio. Dunque?

Corallina. Dunque gli darete la signora Rosaura, e se non gliela darete, sarà segno, se mi capite ...

Ottavio. Gliela darò.

Corallina. Sentite? Ve la darà. (a Lelio)

Lelio. La dote sarà in denari?

Ottavio. O in denari, o in roba...

Lelio. Roba? Non voglio roba. Voglio denari.

Ottavio. Denari e roba.

Lelio. Signor no.

Ottavio. Signor sì.

Corallina. Zitto.

Ottavio. Zitto un corno! non posso più. (parte)

Lelio. È una bestia; non si può trattare. (parte)

Corallina. Maledetti tutti due. Orsi, diavoli dell’inferno, (parte)

Fine dell’Atto Primo.