Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, IX.djvu/403


IL CONTRATTEMPO 389

ATTO PRIMO.
SCENA PRIMA.
Camera di Beatrice con tavoletta.
Beatrice alla tavoletta. Corallina che la serve.

Beatrice. Guarda un poco, Corallina, che ti pare di questi nei? Li ho io distribuiti bene?

Corallina. La distribuzione è bella e buona, ma la novità mi fa un poco di specie.

Beatrice. Qual novità? I nei non li ho mai portati?

Corallina. Sì signora, li avete portati quando viveva il padrone, ma dacchè siete vedova, quest’è la prima volta.

Beatrice. E una volta si doveva ricominciare.

Corallina. Non sono ancora tre mesi ...

Beatrice. Basta così; dammi quel fiore color di rosa.